Backup e SP1

Pochi giorni fa ho scoperto un dettaglio del Service Pack 1 di SharePoint 2010 che mi era decisamente sfuggito.

Si tratta del fatto che in una farm dove è stata deployata la SP1 non è possibile effettuare il restore di un backup di una site collection pre-SP1. Sinceramente quando ho letto questa notizia non ci volevo credere e ho voluto fare una prova. Ovviamente ho ricevuto un errore.

Your backup is from a different version of Microsoft SharePoint Foundation and cannot be restored to a server running the current version. The backup file should be restored to a server with version ‘14.0.0.5123’ or later.

Cosa bisogna fare? Per i backup di site collection la procedura è quella di effettuare il restore in una farm pre-SP1 aggiornare la farm, rieseguire il backup e finalmente effettuare il restore nella farm corretta.

In questa pagina su Technet trovate tutti i dettagli e le operazioni per i restore di backup platform level e il recover da unattached content database: http://technet.microsoft.com/en-us/library/hh344831.aspx.

Chissà se i prodotti di terze parti sono in grado si superare questo limite… Quasi quasi mando qualche e-mail… :D

– Riccardo

SharePoint PowerShell Timer Jobs

Avete mai pensato a quanto sarebbe utile poter pianificare l’esecuzione di script Powershell nel contensto della vostra farm SharePoint? Certo, è possibile utilizzare il Task Scheduler di Windows, ma per farlo è richiesto l’accesso al server e non sempre questo è possibile.

Qualche giorno fa ho letto di un progetto molto interessante, creato da Ingo Karstein e condiviso su Codeplex, che permette di creare Timer Jobs per l’esecuzione di script Powershell semplicemente da Central Administrator. Le possibilità di utilizzo sono molteplici, solo per citarne alcune: script di warm-up, backup, elaborazione/conversione documenti (via Word Automation Services), ecc…

Una volta effettuato il deploy della solution ed attivata la feature nella Central Administration, in System Settings troverete un nuovo gruppo: Ingo Karstein’s SharePoint PowerShell Timer Jobs.

System Settings

Le pagine a disposizione sono due, creazione/modifica/cancellazione dei Timer Jobs e history list dei job eseguiti. Le possibili schedulazioni sono le classiche dei Timer Jobs; altre impostazioni consentono di selezionare lo stato del job (attivo/non attivo), il server dove verrà eseguito e ovviamente il nome.

Crea nuovo Timer Job

Una volta definite queste caratteristiche sarà possibile scrivere (o meglio copiare) il nostro script PowerShell. Nel mio esempio ho schedulato, ogni notte alle 23:15, il backup di tutte le site collection. Anche se può sembrare ovvio vi segnalo che non potranno essere eseguiti script che richiedono l’interazione con l’utente (es. input o conferme).

PowerShell script editor

Un’altra caratteristica interessante di questo progetto è che i Timer Jobs creati li troviamo negli stessi elenchi dei Timer Jobs standard (ad esempio in Monitoring > Scheduled Jobs) e possiamo modificare la schedulazione, disattivarli o eseguirli a richiesta.

Scheduled JobsEdit Timer Job

Questo progetto è ancora in beta, al momento in versione 0.1.0.0. Nel caso decideste di utilizzarlo di effettuare prima tutti i test del caso nel vostro ambiente di test. Inoltre ricordo che, come tutti I progetti che si trovano su Codeplex, non è garantito alcun supporto e che eventuali correzioni e bug fixing sono legati alla buona volontà e alla disponibilità dei proprietari del progetto.

Detto questo, il progetto di Ingo mi piace moltissimo sia per cosa riguarda che per come è realizzato, così intregrato a livello di Central Admin. Sicuramente un progetto che seguirò e spero che si evolva, per lo meno, fino ad una versione stabile.

Questo è il link alla pagina del progetto: http://sppowershelltimerjob.codeplex.com/

Questo è il corrispondente post dal blog di Ingo: http://ikarstein.wordpress.com/2011/08/04/sharepoint-powershell-timer-jobs-run-powershell-scripts-in-sharepoint-timer-service-context/

-Riccardo

Nuovi articoli per SharePointCommunity.it

Nelle ultime settimane ho trascurato un po’ il mio blog per dedicarmi alla scrittura di due articoli (e ne sto finendo un terzo) per SharePointCommunity.it, pubblicati pochisimmi giorni fa.

Il primo articolo è relativo a come aiutarsi nella lettura dei log di SharePoint via PowerShell sfruttando il Correlation ID e a come proseguire con l’analisi dei log leggendo, sempre via PowerShell dall’event viewer di Windows.

Nel secondo articolo ho cercato di riprodurre, passo per passo, la procedura per poter schedulare via PowerShell i backup di SharePoint.

Links:

Come sopravvivere al Correlation ID Error

Pianificare i backup di SharePoint 2010 con Windows Powershell

Li avete letti? Cosa ne pensate? Aspetto i vostri commenti :)

-Riccardo