sharepointpig

SharePoint & Office Conference 2010: my (Share)Point of view

La settimana che si è appena conclusa è stata a dire poco intensa! Giovedì si è conclusa infatti la terza edizione della SharePoint Conference Italiana, quest’anno in versione SharePoint & Office Conference 2010. Io sono stato impegnato in tre sessioni tecniche ed una sessione partner (con finale “Scooby Doo” :D) in compagnia dei ragazzi, e ragazze :), di AvePoint. Ho avuto il piacere di condividere il palco con Claudio e Barbara che ringrazio pubblicamente, sono stati grandi compagni di lavoro entrambi (ehm… come se non li conoscessi già :D). La terza sessione mi ha visto sul palco tutto solo, era la mia prima volta in solitaria!!

Questa conferenza mi è piaciuta molto, non solo per la soddisfazione personale e per il mio gruppo, Barbara, Betta, Claudio, Igor e tutta Green Team, ma anche per l’ottima organizzazione (complimenti ragazzi ;)), per il rapporto amichevole e collaborativo che si è creato con gli altri speaker, la qualità delle sessioni, per aver incontrato un sacco di persone entusiaste nelle sale e nei corridoni, per aver (ri)incontrato facce amiche e perchè no, per SharePint! :D

E voi? Cosa ne dite?

ps. Per la cronaca venerdì per festeggiare ho cucinato io… Spaghetti con i gamberetti, mmmm fantastici!

– Riccardo

Posted by sharepointpig in conferenze, The (in)utility post series, 0 comments

Ancora su Data Form Web Part & SQL Server

In questo periodo sto lavorando molto sulla visualizzazione di dati provenienti da basi dati esterne (SQL Server). Esclusi BDC e terze parti quello che rimane è la tanto cara Data Form Web Part. In questo “giro” ho scoperto un parametro con il quale non mi era ancora capitato di incontrarmi/scontrarmi.

Ma andiamo con ordine. Lavorando con fonti dati SQL cerco sempre di non utilizzare query “in-line”, del tipo SELECT A,B,C FROM TABLE, ma di utilizzare stored procedure, spostando così la logica di selezione dati su SQL Server. Il mio obbiettivo è quello di semplificare tutte quelle attività legate all’estrazione dei dati e non alla loro presentazione.

Per rendere dinamici i dati estratti la stored procedure di turno richiedeva 4 parametri di cui solo due obbligatori. E qui viene il bello. Come impostazione predefinita i tag <asp:SqlDataSource … /> e <SharePoint:SPSqlDataSource … /> hanno la proprietà “CancelSelectOnNullParameter” impostata a True! Di conseguenza, prima di scoprirlo, non ero in grado di ottenere alcuna informazione dalla mia query.

Altre volte mi era capitato di lavorare con stored procedure che richiedevano più parametri, ma la query era differente da quest’utlima e impostando, lato Data Form Web Part, la proprietà ConvertEmptyStringToNull a False nella definizione dei parametri (nel data source) questo problema non mi si era mai posto. Peccato, mi avrebbe risparmiato un po’ di mal di testa :)

Infine… avete mai provato a concatenare due origini dati di tipo SQL Server che utilizzano entrambe stored procedure? Tutte le volte che ho provato io SharePoint Designer non si è dimostrato molto collaborativo… ho dovuto impostare data source e stylesheet a mano… comodo…

– Riccardo

Posted by sharepointpig in SharePoint Designer, 0 comments